ASPETTO GENERALE: la danese è un piccolo cane vigoroso, basso sugli arti, dal pelo lungo, abbondante, soffice e di preferenza ondulato. Le sue andature sono vivaci ed elastiche.

PROPORZIONI IMPORTANTI: la lunghezza del musello è uguale alla distanza fra lo stop e la protuberanza occipitale. Il rapporto fra lunghezza del corpo (misurata dalla punta della spalla alla punta della natica) e l'altezza al garrese è di 4/3.

COMPORTAMENTO/CARATTERE: eccezionalmente sveglio, è facile da educare come cane da guardia. Affettuoso, naturalmente allegro, è amabile, attraente, giocoso e anche un po' buffone. Ama i bambini e e gioca interminabilmente con loro.

TESTA: di lunghezza media, il rapporto fra lunghezza della testa e la lunghezza del tronco (misurata dal garrese alla radice della coda) è di 3/7.

REGIONE CRANIALE
Cranio: da piatto a molto poco bombato, largo; fronte poco rialzata; visto dal di sopra è arrotondato nella parte posteriore e pressoché squadrato sugli altri lati.
Stop: moderatamente marcato.

REGIONE FACCIALE
Tartufo: nero.
Musello: si assottiglia progressivamente e leggermente in direzione del tartufo, mai a fischietto né troncato
Labbra: fini, asciutte, tese.
Mascelle/denti: articolazione a forbice. Si ricerca una dentatura completa. Tollerata l'assenza di PM1 e M3.
Guance: molto piatte, poco prominenti.
Occhi: piuttosto grandi, a forma di mandorla, di colore bruno il più possibile profondo. Espressione amabile. Contorno delle palpebre da bruno scuro a nero.
Orecchie: impiantata relativamente alte, cadono lungo le guance formando una pliche discreta che le solleva leggermente. Estremità leggermente appuntita. Coperte di lungo pelo frangiato.Non aperte ad ala di mulino, né aderenti alle guance.

COLLO: di lunghezza media.

CORPO
La lunghezza del corpo supera leggermente l'altezza al garrese .
Linea del dorso: dritta, leggermente convessa all'altezza dei reni.
Groppa: molto inclinata.
Costole: ben cinturate.
Addome: molto rialzato.

CODA: portata relativamente alta, sia tesa che, preferibilmente arrotolata sul dorso. Dotata di una frangia di lunghi peli setosi .

ARTI
ARTI ANTERIORI
Dritti e paralleli, asciutti; buona ossatura. La distanza fra gomito e suolo non deve essere superiore a quella fra il gomito ed il garrese.
ARTI POSTERIORI
Buona ossatura, angolazioni moderate.

PIEDI: di forma un poco allungata, piccoli, compatti.

ANDATURE: marcia leggera ed elastica e piuttosto saltellante che sottolinea il suo carattere gioioso. Movimenti sciolti degli anteriori che si portano dritto davanti, con i posteriori che spingono in linea retta.

MANTO
Pelo: sottopelo lanoso, poco sviluppato o totalmente assente. Il pelo di copertura è molto lungo (12-18 cm negli adulti), soffice, liscio oppure ondulato talvolta anche a riccioli. Vietato qualsiasi tipo di toelettatura tranne che nei peli dei piedi e della fronte che possono essere accorciati per non coprire gli occhi. Possibile anche accorciare i peli del musello, ma è preferibile lasciarli inalterati.
Colore: vi sono due varietà di colore. Completamente bianco puro (piuttosto raro) oppure fulvo nelle sue varie sfumature da chiaro fino ad Avana (color tabacco bruno-rosso); presenti macchie di questi colori; possibili macchie ardesia. Manto nero con macchie nei colori sopra indicati.

TAGLIA
Altezza al garrese
Maschi: da 23 a 27 cm
Femmine: da 23 a 27 cm
Tolleranza di 2 centimetri in più o in meno.

PESI: da 2, 5 a 4 kg

DIFETTI
Ogni scarto da quanto sopra deve essere considerato un difetto da penalizzare in funzione della sua gravità

DIFETTI GRAVI
Mancanza di tipicizzazione
Musello troncato o a fischietto, di lunghezza diversa da quella del cranio
Occhi vaironi; occhi sporgenti o incassati; bordo delle palpebre non completamente nero
Corpo troppo lungo o troppo corto
Coda dritta, non portata rialzata
Anteriori a lira (Carpi ravvicinati, piedi aperti verso l'esterno)
Pelo duro, scarso; pelo corto tranne che nei cuccioli; pelo toelettato

DIFETTI ELIMINATORI
Tartufo non completamente nero
Prognatismo superiore o inferiore
Entropion o ectropion; bordo delle palpebre depigmentato
Taglia fuori standard

N.B. I maschi devono avere i testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.